manifesto giostra quintana
GEAPRESS – Torna la Giostra della Quintana, nonostante le polemiche conseguenti alla morte della cavalla Scheggia nel Vento (vedi articolo GeaPress). Sabato 31 agosto, alle ore 16, i cavalli tornano nella pista a forma di 8, per la sessione di prove. Si tratta dell’ultimo test, informa l’Ente Giostra, in vista della Giostra della Rivincita del 15 settembre 2013. In tutto dieci partecipanti.

L’annuncio è stato dato oggi, poco prima della nota dello stesso Ente relativa alla morte della cavalla. Come è ormai noto, la sopressione è avvenuta lunedì 19, a seguito dell’incidente occorso due giorni prima. Della morte della povera cavalla, si è saputo però solo ieri grazie ad un comunicato diffuso da Italian Horse Protection, l’associazione italiana impegnata nella difesa dei cavalli e notoriamente contraria a questo tipo di manifestazioni.

La nota oggi diffusa dall’Ente, forse non mancherà  di suscitare nuove polemiche. Questo il testo:

Dopo le polemiche per la morte di Scheggia nel Vento, la purosangue del Rione La Mora abbattuta in seguito ad un grave infortunio in prova, il Presidente dell’Ente Giostra, Domenico Metelli sottolinea e difende i valori della manifestazione. “Sono addolorato e profondamente amareggiato come tutto il Popolo della Quintana per la morte di Scheggia nel Vento. Solo chi conosce veramente la Quintana può capire cosa proviamo in questi momenti. Negare il valore culturale, storico e artistico della Quintana è una delle più grandi idiozie che abbia mai sentito anche se purtroppo non mi stupisco vista la scarsa attenzione che spesso viene riservata alla cultura nel nostro Paese. Voglio ricordare a tutti i detrattori della Giostra che dal 2000 oltre 4000 cavalli sono stati utilizzati in prova ed in gara e si sono verificati 7 infortuni e solo tre di questi hanno reso necessario l’abbattimento del cavallo”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati