GEAPRESS – Scaraventata a terra ed assalita dagli energumeni. In sequenza le foto dell’aggressione subita da una attivista di “Identità Animale”, durante il presidio animalista nei pressi di Capua Events 2011 (vedi articolo GeaPress), manifestazione che prevedeva tra l’altro le gare di “Barrel racing” e “Pole bending”. Cavalli costretti in slalom ad alta velocità tra barili e pali. Torsioni potenzialmente molto pericolose che possono provocare cadute con esiti molto gravi.

Non solo ai cavalli, comunque, dal momento in cui più energumeni dichiarati appartenere alla manifestazione, si sono scaraventati contro una ragazza del gruppo animalista che stava manifestando. Prima hanno imposto un sorta di controllo del territorio cercando di costringere gli attivisti in un luogo appartato. Poi si sono montati la testa esercitando di fatto funzioni di polizia ed intimando di mostrare l’autorizzazione della manifestazione. A nulla sono valsi gli inviti dei manifestanti a mettersi in contatto con i Carabinieri, qualificati a chiedere documenti ed autorizzazioni. Anzi, uno degli energumeni, presentatosi come “organizzatore” della manifestazione equestre, decide di passare ad una sorta di sequestro delle telecamerina tenuta dalla ragazza. Un efficace, quanto poco autorevole, controllo del territorio. La ragazza finisce in terra con i personaggi addosso che tentano di strapparle la telecamera.

L’arrivo dei Carabinieri ha poi fatto desistere gli aggressori. Una vicenda che avrà sicuramente degli strascichi e che fa preoccupare ulteriormente gli attivisti di “Identità Animale”. Non per la loro sicurezza, ma per quella dei cavalli. Se trattano così le persone – dicono gli attivisti – figuriamoci i loro cavalli.

Cavalli da rodeo, così come del resto lo ha definito lo stesso Comune di Capua in suo comunicato. Anzi il Sindaco Carmine Antropoli, ha definito il Capua Events 2011, una manifestazione di importanza nazionale che Capua, ogni anno, onora magnificamente.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: