jane goodall corrida
GEAPRESS – Una serata molto particolare quella trascorsa con la nota primatologa Jane Goodall ad Aix-en-Provence, una città del sud della Francia. Un incontro dedicato agli scimpanzè ma anche ai problemi della difesa animale ed in particolare agli aspetti correlati alla nostra alimentazione.

Ad essere presenti in sala erano anche alcuni attivisti dell’associazione francese CRAC Europe (Comité Radicalement Anti Corrida). Una presenza non prevista ma ben accettata dalla primatolaga. Gli attivisti, infatti, hanno fatto presente che nel sud della Francia vi sono ancora molti centri che organizzano le corride. Tra gli applausi del pubblico gli attivisti hanno donato a Jane Goodall il libro “Corrida la Honte”, ovvero la vergona della Corrida.

Secondo quanto riportato da Roger Lahana, vice presidente di CRAC Europe, la primatologa ha mostrato subito apprezzamento per l’attività condotta dagli oppositori alla corrida, aggiungendo sulla crudeltà di tale “spettacolo”, oltre che la tristessa per le tante persone che ancora oggi vogliono vedere la morte del toro.

La Goodall, riferiscono gli animalisti, avava avuto occasione di parlare della corrida in Spagna descrivendo con emozione la sofferenza del toro ed inserendo tale problema nel contesto più generale delle sofferenze inflitte agli animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati