maiale
GEAPRESS – Verranno sostituiti i premi per il torneo di briscola di Fontana Liri, in provincia di Frosinone. Niente maiali, agnelli, conigli e criceti ma tablet ed altri strumenti utili e più al passo con i tempi. Lo ha assicurato l’amministrazione comunale alla rappresentante dell’EITAL (Ente Italiano Tutela Animali) che nelle scorse ore aveva fatto pervenire una dettagliata diffida inviata, oltre che all’amministrazione comunale,  per conoscenza alla Procura della Repubblica, al Comando dei Carabinieri ed alla Provincia.

L’associazione aveva richiamato i Regolamenti provinciali locali ed un documento firmato da oltre 600 psicologi i quali, proprio per quelle situazioni basate sulla spettacolarizzazione degli animali, avevano rilevato come tali contesti sarebbero “lungi dal permettere ed incentivare la conoscenza per la realtà animale“. Inoltre “sono veicolo di una educazione al non rispetto per gli esseri viventi, inducono al disconoscimento dei messaggi di sofferenza, ostacolano lo sviluppo dell’empatia, che è fondamentale momento di formazione e di crescita, in quanto sollecitano una risposta incongrua, divertita e allegra, alla pena, al disagio, all’ingiustizia”.

Dunque la diffida con la richiesta di non utilizzare animali in premio recepita dall’amministrazione di Fontana Liri che viene ora ringraziata dagli animalisti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati