GEAPRESS – Sono passati appena pochi giorni dalla morte, dopo mezz’ora di agonia, di Saluky nel Palio di Savigno, ed ecco una nuova manifestazione con uso di animali. Il Palio di Faenza, come molti altri, ha ormai principalmente una funzione turistica. E’ pertanto ancor più inaccettabile che questo avvenga a rischio della salute degli animali.

Nessun controllo medico può escludere che un cavallo sia inidoneo alla corsa. I tanti incidenti occorsi duranti i palii avvengono spesso durante le curve, come nel caso di Savigno ma anche come in molti altri casi del Palio di Siena nella famigerata curva di San Martino. Le zampe dei cavalli, in corsa ed in fase di torsione, sono violentemente stressate tanto da poter provocare improvvise rotture di importanti processi articolari.

Non esistono controlli medici in grado di escludere con assoluta certezza incidenti di questo tipo che in genere si manifestano con l’improvvisa caduta del cavallo e gravi lesioni interne.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati