GEAPRESS – Si concludono oggi a Campobello di Licata (AG)  i festeggiamenti in onore del Santo Patrono San Giovanni Battista. In contrada Gessi, tra gare e concerti,  si è svolto il Trofeo equestre con percorsi di abilità per cavalli. Gli animali sono stati coinvolti in una competizione su percorso sterrato e ad ostacoli. A contorno della manifestazione vi era il raduno di animali da compagnia, in particolare cani e gatti. Uno dei cavalli che ha partecipato al Trofeo è stato colto da grave malore: il cavallo in questione era una femmina gravida.

A Supersano (LE), invece, ai cavalli tocca il prossimo fine settimana. Infatti, dall’ 1 al 5 luglio si svolgeranno i festeggiamenti in onore della Madonna di Coelimanna, all’interno dei quali è prevista una Fiera Mercato di bestiame ed una rassegna equina.

La rassegna equina consiste in una gara da tiro a ruota libera e in esibizioni su cavallo da sella americana con premi ai primi tre classificati di entrambe le categorie.

In particolar modo sulla gara da tiro a ruota libera si è scatenata la polemica di quanti hanno a cuore il benessere dei cavalli. Alcuni gruppi di animalisti hanno sottolineato la pericolosità di questa competizione che consisterebbe in una gara di traino di carretti, caricati con numerosi e pesanti sassi. I cavalli sarebbero costretti ad eseguire un percorso in un campo pieno di cunette e avvallamenti più o meno profondi. Ad ogni giro i carretti sarebbero caricati con altri sassi. L’obiettivo, naturalmente, è che ad arrivare sia uno solo. I cavalli, con fruste e bastoni, sarebbero istigati a rialzarsi dopo essere caduti, nel tentativo di tirare fuori il carretto dai fossati preparati all’uopo.

Saremmo ben lieti di pubblicare una replica del Sindaco di Supersano che ci rassicuri che non è così.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati