asini
GEAPRESS – Anche quest’anno, nel Comune di Camposano (Na) si svolgerà il “Palio del Casale” che consiste in una competizione tra asini cavalcati da fantini. Lo ricorda la sezione di Battipaglia della Lega Nazionale per la Difesa del Cane che informa come “insieme all’On. Paolo Bernini, M5S, abbiamo provveduto a diffidare legalmente gli organizzatori di tale competizione tramite l’Avv. Sara Falletta e a notiziare tutti gli organi competenti affinché la normativa a tutela del benessere degli equidi sia rispettata“.

Secondo la Lega Difesa del Cane, sebbene agli occhi delle persone meno sensibili alle tematiche animaliste tali manifestazioni in generale possono sembrare innocue,  nascondono un altro mondo fatto di caricati sui camion, di folla e  musica spronati a correre mediante l’ausilio di frustini e speroni. Non di rado si è appreso dalla cronaca recente di incidenti che in alcuni casi hanno provocato la morte degli equidi. Citando infatti l’articolo 544 quater c.p. introdotto dalla Legge 189 del 2004, “Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque organizza o promuove spettacoli o manifestazioni che comportino sevizie o strazio per gli animali è punito con la reclusione da quattro mesi a due anni e con la multa da 3.000 a 15.000 euro”.

Secondo gli attivisti della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, delegazione Battipaglia “in alcuni Comuni in passato abbiamo constatato che addirittura gli animali fossero costretti a correre sul cemento, con conseguente aumento del rischio che scivolassero; altre volte le transenne non a norma hanno fatto si che gli animali, oltre ad essere esposti ad ulteriori rischi, rappresentassero un concreto pericolo anche per il pubblico. Chiediamo quindi che questo tipo di manifestazione anacronistica venga sostituita con competizioni in cui a sfidarsi siano gli uomini così che possano mettere in risalto le proprie abilità”.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati