GEAPRESS – Il Presidente del Perù, Alan Garcia, ha firmato poche ore fa la nuova legge che bandisce l’uso degli animali nei circhi. Secondo quanto dichiarato da ADI, Animal Defenders International, si tratta di animali “selvatici”. In genere, questa definizione viene utilizzata per indicare le specie animali non assoggettate ad addomesticamento dell’uomo, ovvero grandi felini, elefanti, scimmie, e più in generali tutte le “esotiche”.

La decisione del Perù, giunge poco dopo quella della Bolivia dove il Presidente Evo Morales ha firmato analoga legge, valida per tutte le specie animali, che ha finalmente dato giusta libertà ai detenuti della cattività circense. In particolare i leoni, per il caso boliviano, sono stati trasferiti, a cura di ADI, in un un enorme area recintata in Colorado.

In Perù il Presidente Alan Garcia ha avuto modo di valutare le prove scientifiche ed i filmati con telecamere nascoste, prodotte da Animal Defenders International. Ecuador, Brasile e Colombia stanno esaminando provvedimenti simili.

In Europa, invece, c’è il caso del Regno Unito. Sarebbe già legge: bando per tutti i “selvatici”. Così hanno voluto i cittadini nei sondaggi governativi, e la stragrande maggioranza bipartisan dei deputati Inglesi. I tentennamenti del Primo Ministro David Cameron avevano rallentato il provvedimento, ma un recente nuovo intervento dei parlamentari (vedi articolo GeaPress), promosso da un Deputato dello stesso partito del Primo Ministro, dovrebbe condurre, entro il luglio 2012, al tanto sperato divieto.

In Italia, invece, è tutto in alto mare. Il testo presentato alla Camera dei Deputati, è stato del tutto annullato, ormai da parecchio tempo, dalla proposta di testo unico sullo spettacolo, voluto dall’On.le Gabriella Carlucci, aderente all’intergruppo amici della caccia e della pesca.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati