GEAPRESS – Cava de’ Tirreni (SA). Un’intera delegazione, la Consigliera delegata alla Tutela degli animali, un Consigliere d’opposizione, i veterinari della ASL per valutare le condizioni in cui versano gli animali del circo. Il circo Orfei, attendato a Cava de’ Tirreni dall’ 11 febbraio scorso.

Domenica scorsa gli animalisti della zona avevano manifestato contro l’utilizzo degli animali nei circhi, la Consigliera ha ritenuto, quindi, opportuno valutare di persona le condizioni degli animali stessi. Dalle dichiarazioni non ci sembra che la Tutela degli animali sia garantita a Cava de’ Tirreni!

Riportiamo integralmente: “Proprio per rassicurare coloro i quali hanno manifestato domenica contro l’utilizzo degli animali nei circhi” ha dichiarato la Consigliera Annalisa Della Monica “posso affermare che a me è parso che gli animali fossero in ottime condizioni e sono rimasta esterrefatta dal fatto che anche quelli più aggressivi, come le tigri, erano in realtà considerati e trattati dai loro addestratori come animali domestici. Così anche gli elefanti, non legati ma liberi di muoversi, seguivano i loro padroni come se fossero cagnolini, cercando coccole e lasciandosi accarezzare anche da noi“.
No comment! Non c’è bisogno di aggiungere altro.

Che ci fa un elefante, libero o non libero di muoversi, a Cava de’ Tirreni a farsi accarezzare, come un cagnolino, da una Consigliera che dovrebbe tutelare i suoi interessi? Interessi che mirano alla vita libera e non al giogo della costrizione in un circo.

Quali continui innaturali trattamenti ha dovuto subire la tigre per essere considerata e trattata come un animale domestico?

Alla Consigliera, visto che si “occupa” della Tutela degli animali presenti sul territorio comunale, infine, chiediamo quali provvedimenti Lei ed il suo Comune hanno preso per i 14 gatti avvelenati a luglio scorso a Cava de’ Tirreni.
E’ da quella data che aspettiamo (vedi articolo GeaPress) una risposta.(GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).