GEAPRESS – Ne avevamo parlato nei giorni scorsi e con un certa apprensione. Anzi, ricordiamo subito che per i gatti adulti del campo rom di Via Marchetti, sgomberato dal Comune di Roma, nulla si è saputo. Si spera adottati in qualche casa del comprensorio. Certo, però, che a vedere come è finita negli altri campi sgomberati, non c’è da stare allegri (vedi articolo GeaPress).

In via Marchetti, però, le cucciolate sono state recuperate direttamente dall’unità speciale del Comune di Roma che si occupa degli sgomberi (vedi articolo GeaPress). I volontari che si erano prodigati per loro, subito sopraggiunti alla notizia dello sgombero, non volevano, però, che i gatti finissero nella struttura comunale intervenuta…solo dopo mille telefonate e senza che lo stesso Ufficio Diritti Animali del Comune fosse stato informato dello sgombero. Si doveva recuperare un cane tra le macerie e, con i volontari che stavano tentando di prenderlo in maniera dolce, non si è potuto attendere e si è utilizzata la cerbottana con il dardo anestetico. I Vigili Urbani avevano assecondato le richieste dei volontari, ed avevano promesso che i gattini raccolti in un cesta sarebbero andari alla “Casetta dei Gatti”.

Promessa mantenuta, e nel fine settimana Valentina Malatesta, la volontaria che si era occupata degli animali del campo di via Alessandro Marchetti, ne ha avuto conferma. Sono tutti in adozione, tranne uno, Simon, perchè ancora da svezzare. Di loro si sta occupando La Casetta dei Gatti  e siamo certi che non mancherà l’affetto di chi vorrà adottarli.

Dopo tante disattenzioni, un pò di pace in famiglia crediamo che sia loro dovuta.

GeaPress, intanto, ti invita a firmare l’appello rivolto alle autorità romane (vedi lo speciale CAMPAGNA ROMANA) affinchè simili azioni siano effettivamente concertate con tutte le esigenze che inevitabilmente gravano in un luogo dove per tanto tempo hanno vissuto persone ed animali. Si faccia in modo, cioè, che ad ogni sgombero, vi siano delle persone che si occupino di tutti i problemi (animali compresi) insistenti nei luoghi. Non abbia più a verificarsi che cittadini di Roma, di punto in bianco, debbono precipitarsi a risolvere le indempienze altrui. 

VEDI FOTOGALLERY:

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati