spiumati
GEAPRESS – Settanta uccelli spiumati all’interno della cella frigorifera. Questo quanto all’oggetto di un intervento operato dalla Polizia Provinciale di Vicenza nei confronti di un cacciatore della provincia. Era stato proprio quest’ultimo ad attirare l’attenzione, sparando un colpo con un’arma di piccolo calibro.

Gli Agenti della Polizia Provinciale, udito lo sparo sono subito intervenuti ed in tale contesto hanno individuato il cacciatore a quanto sembra in flagranza di reato.

A finire impallinata era stata un cinciallegra, piccolo passeriforme protetto dalla legge.  Nel terreno, però, gli Agenti avrebbero rinvenuto bossoli e resti di diversi uccelli già abbattuti. A quanto sembra l’uomo utilizzava come appostamento una pertinenza dell’abitazione.

Nei luoghi un fringuello vivo utilizzato come richiamo. Dunque quasi un “corredo”: uccello da richiamo, altri già spiumati e la povera cinciallegra appena abbattuta. E’ stata proprio quest’ultima uccisione a porre fine all’attività del cacciatore. La pattuglia della Polizia Provinciale lo avrebbero sorpreso proprio in flagranza di reato disponendo la perquisizione.

L’uomo è stato già segnalato alla Procura della Repubblica di Vicenza e dovrà rispondere degli specifici reati in materia di caccia. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Con tale intervento la Polizia Provinciale di Vicenza pone un nuovo importante tassello per il rispetto della legalità ed in difesa della natura.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati