frosoni caccia
GEAPRESS – Intervento della Polizia Provinciale di Vicenza che, nella Valle del Chiampo, ha individuato un cacciatore che aveva abbattutto ben cinque Frosoni. Si tratta, spiega la Polizia Provinciale, di una specie particolarmente protetta dalla legge.

Il cacciatore è stato individuato all’interno di un appostamento temporaneo di caccia, nel corso di un controllo dell’attività venatoria.

Gli uccelli abbattuti, erano stati riposti in un sacchetto in naylon e poi occultati tra le pietre di un muro a secco nei pressi dell’appostamento. Il tutto, però, non è sfuggito agli Agenti della Polizia Provinciale di Vicenza, più volte intervenuti in queste situazioni. L’ingegnoso nascondiglio è stato infatti individuato osservando il cacciatore a distanza e notando che più volte questi si recava verso il muro armeggiando tra i sassi.

Al cacciatore è stata sequestrata l’arma e la fauna morta, ed è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Vicenza.

L’abbattimento di specie particolarmente protette prevede, oltre all’ammenda, anche una sospensione del porto d’armi per un periodo variabile da uno a tre anni.

Di recente altri due interventi della Polizia Provinciale sono avvenuti nella Valle del Chiampo. Gli Agenti, infatti, hanno individuato un cacciatore da appostamento che utilizzava un  richiamo vietato (vedi articolo GeaPress) ed un’altro armato sorpreso con specie protette abbattute. Tra queste, un piccolo Codibugnolo (vedi articolo GeaPress).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati