provinciale vi fringuelli
GEAPRESS – Individuati dalla Polizia Provinciale di Vicenza in una zona collinare dell’ovest vicentino. Non un giorno qualsiasi, bensì quello di Santo Stefano.

Incuranti della festività due cacciatori avevano pensato di andare ad impallinare specie protette non potendo immaginare che di li a poco gli agenti della Polizia Provinciale di Vicenza li avrebbero individuati e denunciati alla Procura della Repubblica.

Gli animali abbattuti, spiega la Polizia Provinciale, appartenevano sia alla fauna protetta che particolarmente protetta. Oltre ai Fringuelli e Peppole, infatti, veniva rinvenuto il corpicino di un Frosone. L’abbattimento e la detenzione di specie particolarmente protette, spiega la Polizia Provinciale di Vicenza, comporta la sospensione del porto d’armi per un periodo fino a tre anni, un ammenda che può arrivare ai 3000 euro e la confisca dell’arma.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati