verzellino
GEAPRESS – Intervento della Polizia provinciale di Venezia in collaborazione con le guardie volontarie della LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli).

Un’abitazione di Salzano, ove, stante il comunicato della Provincia, sarebbe stata praticata l’attività di uccellagione con richiami vivi e reti. Giunti sul posto gli operatori hanno infatti accertato la presenza di richiami vivi e di volatili non cacciabili (quindi protetti) rinchiusi in una voliera. Si tratta di dodici fringillidi (undici lucherini ed un verdone) oltre a due reti utilizzate per la cattura degli animali.

L’esercizio di uccellagione con reti, ricorda la Polizia Provinciale, è vietato. Per questo motivo gli animali sono stati subito liberati, mentre le due reti sono state sequestrate e messe a disposizione dell’autorità giudiziaria a cui è stato deferito il responsabile del reato.

L’intervento della Polizia Provinciale è stato coordinato dal comandante Alessio Bui e dal vice comandante Antonio Lunardelli.

Il Presidente della Provincia Zaccariotto si è congratulato per l’operazione. “Plaudo all’azione – ha riferito il Presidente della Provincia – dei nostri agenti di Polizia provinciale, e ringrazio anche i volontari della LIPU, che sono intervenuti tempestivamente e hanno liberato i volatili protetti, restituendo loro la libertà nel pieno rispetto delle regole e delle norme.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati