bosco appostamento
GEAPRESS – Arriva domani in Consiglio Regionale veneto quella che la LAV di Verona definisce in una sua nota come l’ennesima legge a favore dei cacciatori.

Il quarto punto all’ordine del giorno del Consiglio Regionale convocato per domani prevede, infatti, la votazione del Progetto di Legge n.117 in tema di appostamenti fissi per la caccia. La LAV di Verona ricorda che il progetto in questione
prevede che gli appostamenti per la caccia non necessitino di autorizzazione paesaggistica. “Ciò significa – spiega la LAV di Verona – che nella nostra regione potrebbero essere edificati appostamenti da caccia, delle dimensioni di dodici metri quadri quindi come una roulotte con cinque posti letto, anche nelle aree vincolate dal punto di vista paesaggistico. Una previsione in netto contrasto con le norme nazionali di settore che configurerebbe una vera e propria violazione della Costituzione”.

“E’ inaccettabile che i cacciatori siano esentati dal rispetto delle leggi che pongono chiari vincoli che riguardano tutti i cittadini italiani – afferma Lorenza Zanaboni, responsabile della LAV di Verona – lo strapotere della lobby venatoria è evidentemente incontenibile anche nell’aula del Consiglio Regionale”.

Chiediamo ai consiglieri regionali eletti nella provincia di Verona di farsi garanti del rispetto della Costituzione – conclude la LAV – votando contro il Progetto di Legge n.117. I cittadini sono tutti uguali di fronte alla legge, i cacciatori veneti non possono essere esentati dal rispetto di norme imposte dalle leggi nazionali!”
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati