ibis eremita
GEAPRESS – Quando ancora non si sapeva della condanna in primo grado per il cacciatore uccisore nel 2014 di due Ibis eremita, l’ennesimo animale morto veniva ritrovato in Toscana.

Questa volta la provincia coinvolta non è Livorno, ma Grosseto, nei pressi di Punta Ala.

Le prime risultanze riferirebbero del sospetto di un nuovo abbattimento illegale. Si tratterebbe del giovane Ibis chimato “Kato”. L’uccello sarebbe morto il primo settembre ovvero in coincidenza con la prima giornata di preapertura della caccia. L’Ibis eremita è una specie protetta attualmente inserito in  un progetto internazionale di reintroduzione.

Per il povero Kato sarebbe già stata rilevata la presenza di pallini di piombo ma sono previsti altri esami.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati