GEAPRESS – A vederla da fuori sembrava una valigetta ma il suo contenuto era di diciannove cardellini i quali, in compagnia di altri 12 uccelli, tra cui altri cinque cardellini e sette ciuffolotti, venivano trasportati da due rumeni.

I trafficanti, trovati in possesso anche di una mazza di legno lunga ben 73 centimetri, sono stati fermati nei giorni scorsi a Pavone Canavese, in provincia di Torino, dai Carabinieri della Stazione Ivrea (TO), in collaborazione con i militari C.I.O. 3 btg. “Lombardia”. I due viaggiavano su un autocarro Mercedes sprinter: uno dei due era l’autista, mentre l’altro era amministratore d’impresa.

Cosa se ne facevano dei cardellini e dei ciuffolotti? In arrivo o in partenza dall’Italia? Comunque utili ai tanti allevatori che li utilizzano spesso come zimbelli per la cattura di altri uccellini, oppure per gli incroci con animali già da tempo detenuti in cattività.

I due sono stati denunciati per maltrattamento di animali e per porto illegale di oggetto atto ad offendere. Gli uccellini sono stati consegnati al personale del servizio tutela flora e fauna della provincia di Torino. Sia i cardellini che i ciuffolotti erano privi di anello identificativo oltre che di documentazione di natura sanitaria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati