cinghiale pistola
GEAPRESS – Un uomo è stato denunciato dalla Polizia Provinciale di Perugia con l’accusa di avere sparato ad un cinghiale con una pistola calibro 9X18. Il fatto è accaduto a Todi in località San Damiano.

L’intervento è scaturito nel corso di un servizio antibracconaggio, quando è stato udito uno sparo subito definito dalla Polizia Provinciale come “insolito”. Raggiunto i luoghi veniva trovato il corpo un cinghiale morto adagiato al bordo di una strada. Subito sono iniziati i sopralluoghi che hanno portato ad individuare un uomo a bordo di una autovettura. Effettuata la perquisizione del mezzo è stata trovata una pistola calibro 9×21 che risultava aver esploso un colpo nell’immediato. La canna, infatti, odorava di polvere da sparo.

La conferma dello sparo, avveniva comunque dalla  perquisizione della zona dove era stato trovato il cinghiale. Proprio in quel posto si trovava, infatti,  il bossolo sparato. La Polizia Provinciale ha così provveduto al sequestro dell’arma e ad elevare sanzioni nei confronti dell’uomo per caccia in epoca di divieto assoluto e caccia con mezzi non consentiti.

Il Comando Provinciale del Corpo rende noto che “nonostante l’incertezza sul destino del corpo il lavoro degli agenti sul territorio prosegue, per arginare le frodi in materia di caccia e ambiente”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati