cinghiale pol prov
GEAPRESS – Un fatto finanche insolito nell’ampio panorama del bracconaggio italiano, maturato nel corso di un servizio notturno svolto dalla Polizia Provinciale di Perugia.

Gli Agenti avevano infatti scorto, all’interno di una Zona di Ripopolamento e Cattura nei pressi di Todi, una macchina che si muoveva a velocità sostenuta. Il mezzo, riferisce la Polizia Provinciale, era lanciato all’inseguimento dei cinghiali, riuscendo ad ucciderne due.

All’alt intimato dagli Agenti è invece scaturito un vero e proprio inseguimento nel corso del quale il cacciatore, poi identificato, ha lanciato i corpi dei due animali fuori dal finestrino. Bloccato infine dalla Polizia Provinciale ha avuto contestati una serie di reati, quali caccia all’interno di z.r.c., caccia in epoca di divieto e caccia con mezzi non consentiti. Per il mezzo di trasporto è inoltre scattato il sequestro penale.

Un’altra denuncia per caccia in giornata di divieto venatorio, sempre nella giornata di lunedì, è scattata in località Piccione di Perugia, dove un uomo è stato sorpreso a cacciare fagiani.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati