balestra
GEAPRESS – Potrebbero essere stati foraggiati i cinghiali di un campo incolto della periferia di Terni. Lo riferisce il Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato che sottolinea come gli stessi animali erano divenuto oggetto di segnalazioni da parte di cittadini allarmati per la loro presenza.

Il Corpo Forestale dello Stato era però intervenuto nei luoghi a seguito di una specifica attività antibracconaggio. In tale contesto, nel corso di una perquisizione avvenuta sabato scorso, veniva infatti scoperta una attività di eviscerazione e scuoiamento di un cinghiale. Un uomo accusato di avere utilizzato una balestra per portare a compimento l’uccisione, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Terni. Il terreno ove si presume sia stato ucciso l’animale sarebbe adiacente all’abitazione perquisita.

La potente balestra sarebe stata armata con freccia con punta di acciaio acuminata ed estremamente affilata. La freccia aveva completamente trapassato il cinghiale. Il soggetto, oltre che agli specifici reati venatori, rischia di essere denunciato per furto al patrimonio indisponibile dello Stato; lo stesso, infatti, non era in possesso di licenza di caccia cosa che, nel caso, avrebbe impedito l’eventuale incriminazione. Tutti i mezzi di caccia, oltre che i resti del cinghiale, sono stati posti sotto sequestro.

La Forestale sottolinea come la zona ove si è verificato il fatto, si trova nella periferia della città di Terni in un’area estremamente antropizzata con presenza di numerose abitazioni sia singole che a schiera. In un terreno incolto adiacente si è insediato da diverso tempo un gruppo di cinghiali che lo utilizza come rifugio. Si tratta degli stessi cinghiali che avevano destato preoccupazione tra la popolazione del posto. La presenza degli ungulati, riferisce sempre il Corpo Forestale dello Stato, potrebbe essere dovuta anche alla pratica del foraggiamento con mais praticata dai bracconieri al fine di indurre gli animali a dimorare in aree dove poi possono essere più facilmente abbattuti .

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati