rinoceronte II
GEAPRESS – Rintracciato stamani il rinoceronte che lo scorso venerdì era stato osservato da alcuni visitatori del Parco Nazionale sudafricano Kruger. L’animale appariva gravemente ferito a seguito della privazione del corno compiuta dai bracconieri.

Per almeno quattro giorni ha vagato nella boscaglia nonostante l’orrenda mutilazione.

Le ricerche, avviate venerdì scorso, erano state ostacolate dalle cattive condizioni metereologiche. Oggi il rinvenimento nella località di Phabeni, in  un’area molto distante da dove il rinoceronte era stato visto dai visitatori.

In genere i riconoceronti privati del corno non hanno quasi possibilità di sopravvivenza. In aggiunta a ciò il proiettile che aveva colpito il rinoceronte di Phabeni, era risultato conficcato all’altezza del cervello. I bracconieri, una volta vicini all’animale che evidentemente sembrava tramortito, hanno poi praticato il rudimentale taglio. Il grosso rinoceronte si era poi in qualche maniera rimesso in piedi, come già successo per altri casi.

I rangers hanno riferito che non vi era alcuna possibilità di intervento ed il povero animale è stato eutanasiato. Un episodio che la stessa Autorità per i parchi Nazionali del Sudafrica ha definito “straziante”.

Il recupero del rinoceronte è avvenuto in un’area del Parco particolarmente difficile da raggiungere. Purtroppo, anche per quest’anno, il numero dei rinoceronti uccisi tende già segnatamente a superare tutti i precedenti recor negativi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati