rinoceronte e piccolo
GEAPRESS – Drammatica scena quella che ieri mattina si è presentata agli Agenti della polizia sudafricana. La notizia, solo ora resa nota dalla stessa polizia, riporta l’arresto di cinque sospetti di età compresa tra 25 e 40 anni e di una sparatoria a Thula Thula, una riserva privata nello Zululand.

Un uomo già morto ed un ranger ancora in vita ma con più ferite da arma da fuoco. Attualmente la Guardia è ricoverata in ospedale in condizioni stabili.

A finire sequestrato è stato un fucile d’assalto di grosso calibro appartenente a quanto pare al padre del presunto bracconiere. Il proprietario è stato a sua volta arrestato per avere ceduto il fucile ad una persona priva licenza.

Proprio oggi, sempre in Sudafrica, sono stati diffuse le ultime statistiche sul numero di rinoceronti uccisi e gli arresti di bracconieri specializzati in questa caccia. Dall’inizio dell’anno i rinoceronti morti, sono già 825. Un numero record che supera di 157 unità il totale relativo al 2012. Nel 2011 furono 448 mentre, l’anno prima, 333. Il numero più alto di rinoceronti uccisi si registra nel Kruger Park. Si tratta, infatti, di 500 animali. In aumento anche gli arresti. Nel 2013 sono già 272, mentre l’anno scorso erano 267. 232 e 165 quelli avvenuti rispettivamente nel 2011 e 2010. Anche in questo caso il Kruger Park è il primo della lista con 101 arresti su 272 già registrati quest’anno.  I dati sono stati forniti dal Dipartimento dell’Ambiente del governo sudafricano.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati