capriolo bs
GEAPRESS – Un braccata con i cani nei pressi di Sonico, in provincia di Brescia. L’inseguimento si stava per concludere con la morte di un capriolo di circa tre anni. L’animale, terrorizzato per quanto stava succedendo, si è rifugiato nel fossato di una casa. La chiamata di soccorso pervenuta alla Polizia Provinciale di Brescia ha infine consentito il prelievo del povero animale subito ricoverato presso un ambulatorio veterinario.

Il capriolo, un maschio in perfetta forma (almeno fino alla braccata con i cani) presentava una ferita alla zampa. Per lui si prospetta ora il lento recupero ed il ritorno in natura.

Purtroppo non è la prima volta che si registrano episodi di questo genere. I caprioli, forse più numerosi, sono i primi a diventare oggetto di tali inseguimenti. Nel caso di Sonico, il caso ha riservato una possibilità al povero capriolo. Al resto ci penserà la Polizia Provinciale.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati