pettirossi tagliole
GEAPRESS – Intervento lo scorso sette Febbraio, delle Guardie del WWF di Siena che, in una zona già nota per la frequentazione da parte di bracconieri, hanno individuato una persona trovata in possesso di una tagliola.

Le Guardie, infatti, si erano insospettite per un fuoristrada, con una cartuccera in vista, parcheggiata in una radura.

Contattata la Polizia Provinciale per un controllo dell’area, venivano rinvenute sette tagliole pronte allo scatto. Cinque Pettirossi erano purtroppo già morti mentre altre tre tagliole venivano trovate tra i cespugli. Le sorprese, però, non erano finite. La Polizia Provinciale, infatti, si accorgeva di un fucile occultato nell’automobile.

L’arma, le tagliole e la fauna abbattuta venivano così sottoposte a sequestro.

Purtroppo, sottolinea il WWF, nel periodo invernale la caccia illegale ai pettirossi mediante l’utilizzo di tagliole appare essere ancora molto diffusa. Nel caso in questione il momento era ancora più delicato visto che l’area risultava coperta di neve.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati