GEAPRESS – Fino a 3000 euro. Questo il guadagno che avrebbe potuto procurare un cardellino particolarmente pregiato. Nelle scorse ore un nuovo sequestro avvenuto questa volta a Secondigliano (NA). Ad intervenire il Comando Stazione Carabinieri di Afragola (NA) e le Guardie Zoofile dell’EMPA (Ente Mediterraneo Protezione Animali). 30 uccelli di specie protetta, soprattutto cardellini ( Carduelis carduelis). Assieme a verdoni e fringuelli costituiscono gli “oggetti” più richiesti dal mercato nero governato dalla criminalità. Al sud sfoggiati in piccole gabbie per il loro canto, mentre al nord richiesti per la polenta e osei.

Gli interventi diretti dal Comandante della Stazione Carabinieri di Secondigliano, Luogotenente Fedele Del Vecchio, con l’ausilio dall’ Appuntato Roberto Vittiglio e dal CSR Sparaco sono proseguiti, sempre congiuntamente alle Guardie EMPA, con un successivo sequestro di 20 testuggini appartenenti a specie protetta ed illegalmente detenute. Ad essere denunciati per numerosi reati, sono state due persone.

Il tutto è nato da un controllo dell’Arma dei Carabinieri messo in atto proprio a Secondigliano (NA). Qui si è individuato il presunto venditore di cardellini. Poco dopo, il secondo sequestro. Ad intervenire il Capo Nucleo delle Guardie EMPA Giuseppe Salzano e la guardia Antonio Castiello.

I cardellini e le testuggini sequestrati sono stati portati all’ospedale ex Frullone di Napoli. Saranno tenuti in osservazione per il tempo necessario alle cure prima di essere rimessi in libertà.

Secondo l’EMPA la tratta dei volatili di specie protetta ha ormai assunto dimensioni preoccupanti. Il tutto in barba alle leggi ed alle convenzioni internazionali. Un fatto molto grave, ed ancor di più quanto questo avviene sotto lo sguardo incurante dei cittadini ignari del danno arrecato alla natura. Animali spesso appartenenti a specie gravemente minacciate e divenute oggetto di traffici saldamente in mano ad organizzazioni criminali. Purtroppo a contrastare simile condotte sono reati di natura squisitamente contravvenzione. Basse ammende e previsioni di arresto molto al di sotto della soglia di punibilità.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTO: