occhiocottoII
GEAPRESS – Un intervento maturato nel corso di un servizio di vigilanza finalizzato alla repressione delle attività di bracconaggio. Le Guardie Zoofile dell’Enpa di Salerno si sono così recate nella giornata di sabato nei pressi di San Valentino Torio.

Perlustrando la miriade di stradine di campagne le Guardie hanno notato una gabbia contente un esemplare di Cardellino mentre, in un giardino antistante una abitazione, veniva notata una voliera. All’interno erano presenti diversi esemplari di fringillidi (lucherini, fringuelli, cardellini, fanelli), la cui detenzione, ricorda la Protezione Animale, è vietata.

Contattati i Carabinieri della Stazione di S. Valentino Torio si è subito proceduto al sequestro della fauna protetta, alla denuncia del detentore dell’avifauna al quale si è peraltro trovata anche una gabbia trappola.
Secondo l’ENPA alcuni uccelli sarebbero stati in condizioni davvero critiche. Ali tarpate in malo modo, cosa che fa ipotizzare che fossero usati come richiami vivi per attrarre i sui simili.

Nel corso della stessa giornata, i volontari dell’Enpa hanno recuperato un esemplare di Tortora dal Collare con una brutta ferita all’ala che è stata immediatamente soccorsa e trasferita all’ospedale veterinario Frullone di Napoli.
Nella mattinata di ieri, in prossimità di una siepe è stato ritrovato un esemplare di Occhiocotto. Purtroppo questa volta il soccorso è stato inutile; l’animale è morto dopo pochi minuti tra le mani dei volontari.

L’Enpa di Salerno ringrazia i Carabinieri della Stazione di San Valentino Torio per l’intervento tempestivo e professionale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati