GEAPRESS – Nove cani. Tutti da caccia, tra segugi e da ferma, tutti rinchiusi dentro un contenitore e pure sotto il sole. Ad accorgersi dell’incredibile sistemazione, le Guardie Volontarie del WWF di Salerno, immediatamente intervenute nei confronti di alcuni cacciatori che, pur senza fucile (in Campania la pre apertura della caccia è stata bloccata grazie al ricorso al TAR del WWF) andavano per la campagne di Padula, con la propria auto e il … mucchio nel contenitore. I cani, infatti, stante quanto rilevato dalle Guardie del WWF, erano stati imprigionati ed ammucchiati. L’intervento urgente di un Medico Veterinario dell’ASL ha poi permesso di riscontrare come alcuni dei cani fossero sprovvisti dell’obbligatorio microchip.

Dentro il contenitore, ovvero un piccolo trasportino, a sua volta al chiuso di un’automobile (peraltro di piccole dimensioni) e sotto il sole. In nove!

Tutti i cani, sono stati immediatamente prelevati dal contenitore per potere sgambettare.

Questo, dicono al WWF, è solo una, nell’ambito dei controlli sull’attività venatoria, delle cattive abitudini. Mancato rispetto della normativa sulla caccia.

E da domani è … caccia. Il 18 settembre, anche per la Campania, sarà apertura, senza “pre”, come invece in molte regioni è successo a partire fin dal primo settembre.

L’appello è ora alla prudenza ed al rispetto delle leggi. Le Guardie del WWF di Salerno, preposte alle attività di controllo, ogni anno proprio nel primo giorno di apertura, riscontrano non poche infrazioni e mancanze nel rispetto della normativa con conseguenze oltre che amministrative, sempre piu’ spesso rilevanti penalmente e valutabili in grave danno per l’ambiente, per la fauna e per la sicurezza delle persone.

Dal Coordinamento Guardie WWF Regionale della Campania e Provinciale di Salerno, i Responsabili richiamano altresi’ l’attenzione sul fatto che la stagione turistica, visto il perdurare delle favorevoli condizioni meteorologiche, è da ritenersi ancora in essere, per cui i litorali e le colline sono ancora molto frequentati da turisti.

Malgrado l’opera di prevenzione e sensibilizzazione che si è fatta in questi giorni anche con accurati sopralluoghi e controlli del territorio agro-silvo-pastorale, il WWF ammonisce che i rischi di incidenti di caccia sono sempre molto elevati.

Il buon senso ed il rispetto per la vita innanzitutto”, dice il Dott. Mario Minoliti, Presidente del WWF Salerno, “la caccia è legale e deve svolgersi in piena legalità, le armi non sono giocattoli e possono provocare danni irreparabili”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati