picchio
GEAPRESS – Chiude oggi la stagione venatoria 2013/14 in Campania. Un week end che ha visto impegnato il neo costituito  Nucleo delle Guardie volontarie dell’ENPA di Salerno che ha così inaugurato, congiuntamente alla Polizia Provinciale, il servizio di vigilanza scegliendo una zona protetta.

Secondo l’ENPA anche i bracconieri avrebbero approfittato di questi ultimi 10 giorni di deroga, in cui è consentito l’abbattimento di pochissime specie. In tal maniera qualcuno parrebbe aver continuato la caccia anche ad altri animali. Nemmeno la pioggia battente, però, ha fermato le Guardie dell’ENPA le quali, giunte su di una collinetta nei pressi del fiume Calore, si sono a sua volta divise in due squadre.

Quasi in cima alla collina veniva così notato un fuoristrada con a bordo due persone nell’atto di scendere. Entrambe  si incamminano poi verso la sponda del Calore in cerca di tracce di cinghiali. Uno dei due soggetti, però, appena nota la presenza del personale ENPA, ha cercato di disfarsi delle cartucce a palla singola, gettandole dietro alcuni arbusti. Purtroppo per loro, la breve distanza che ormai li separava dalle Guardie, ha permesso a queste ultime di notare chiaramente il gesto.

In breve tempo, infatti, le cartucce venivano recuperate e, con l’arrivo della Polizia Provinciale, i due cacciatori sono stati identificati e denunciati per esercizio di caccia in zona protetta.

Nonostante la zona ricada nell’area della riserva dei fiumi Sele e Tanagro, le numerose impronte e i bossoli di recente uso fanno pensare che il bracconaggio sia ancora molto attivo. Le perlustrazioni sono per questo proseguite fino a quando gli Agenti hanno notano un Picchio rosso purtroppo orami abbattuto.

Ognuno pensi quello che vuole. Comportamento innato da lupo oppure, come fa piacere pensare, un tentativo di ridarlo alla terra. Sta di fatto che una volta adagiato il povero animale, un cane randagio ha iniziato a ricoprire il picchio spostando la terra con il muso.

Un pizzico di commozione tra gli Agenti. In fin dei conti quel Picchio è veramente tornato alla Terra, con la T maiuscola.

           VEDI VIDEO DEL CANE CHE SEPPELISCE IL PICCHIO

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riserva