orso polare morto
GEAPRESS – Isola di Vaygach nel Mar Glaciale Artico. Siamo nella Russia nord occidentale e quanto scoperto è il frutto del primo giorno di spedizione di una missione del WWF. In questo periodo gli orsi polari sono ormai usciti dal letargo invernale.

Due orsi polari uccisi dai bracconieri in due diversi posti. In un caso si è trattato del corpo di un animale trovato all’interno di un edificio abbandonato di una stazione meteo. Appena due ore più tardi, durante le perlustrazione in elicottero, il secondo orso. Si vedeva già da lontano il ghiaccio sporco di sangue. Poi la carcassa spellata.

I due animali sono stati uccisi dai bracconieri che hanno raggiunto i luoghi comodamente seduti in motoslitta. Gli orsi sono stati colpiti alla testa ed al petto.

Secondo il WWF russo si tratta di un fatto molto grave che minaccia ancor di più lo status delle popolazioni di orsi polari russe.  L’intervento degli ambientalisti è avvenuto in collaborazione con la Guardie di frontiera. (foto – WWF Russia)

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati