GEAPRESS – L’intervento, sabato scorso, è dei Carabinieri della Tenenza di Rosarno (RC). I militari, durante un controllo del territorio disposto dal Comando Compagnia di Gioia Tauro, hanno fermato due persone in atteggiamento di caccia. Si tratta di due giovani del posto che risultavano privi del regolare permesso venatorio. I fucili, poi, erano detenuti illegalmente. Forse rubati. Particolare, altresì, la fauna abbattuta. Si trattava di specie protette, tra le quali una ballerina bianca, alcuni storni, una capinera ed alcuni fringuelli.

Le sorprese, però, non finivano qui. Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati ritrovati due rapaci. Si tratta di un Gheppio e di una Poiana, entrambi consegnati al Centro Recupero di Catanzaro. Due specie che come tutti i rapaci risultano protetti dalla legge. Al Gheppio, piccolo falco della fauna europea, era stata riservata una gabbia per canarini. Alla Poiana, invece, una sorta di cassetta di plastica, coperta in malo modo da una rete metallica in qualche maniera ancorata alla stessa cassetta. All’interno feci, resti di cibo in decomposizione ed un vassoio di polistirolo con resti di carne. Per l’acqua, la Poiana aveva avuto destinato un piccolo contenitore imbrattato dalle stesse feci. Incredibile, invece, la soluzione trovata per il Gheppio. Acqua verde in un beverino per canarini.

I due giovani sono stati denunciati, oltre che per la detenzione illecita delle armi, anche per la violazione dei reati venatori.  

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTO: