falco di palude
GEAPRESS – Due rari Falchi di Palude sono stati abbattuti ieri pomeriggio in provincia di Reggio Calabria. I due rapaci, durante la migrazione di ritorno ai quartieri di svernamento africani, si stavano apprestando a trascorrere la notte posati in uno dei pini di Castagneto di Pitea, tra i centri abitati di Motta San Giovanni e Montebello Jonico.

I due animali erano tra loro distanziati da alcune decine di metri ed il cacciatore di frodo ha avuto gioco facile ad abbatterli. Nei luoghi erano presenti i volontari del CABS (Committee Against Bird Slaughter), sebbene distanziati dalla zona ove i due animali sono stati colpiti. Pochi secondo dopo che il primo rapace è stato centrato dalla scarica di pallini, è apparso dal crinale montuoso il secondo animale. Colpito anch’esso è venuto giù più o meno nello stesso punto del primo.

Purtroppo la zona non era dai volontari facilmente raggiungibile ed i bracconieri sono risuciti ad allontanarsi portandosi con se i falchi. Il CABS ha annunciato una denuncia al Corpo Forestale dello Stato.

Secondo Giovanni Malara, responsabile del CABS, quasti fatti si ripetono purtroppo ogni anno.  “Evidentemente – ha dichiarato a GeaPress l’esperto antibracconaggio – non vi è ancora consapevolezza della gravità dell’uccisione di queste specie. Un fatto – ha concluso Giovanni Malara –  che conferma la gravità raggiunta dall’illegalità venatoria esistente in provincia di Reggio Calabria“.

In queste settimane lungo i crinali dell’Aspromonte, sono stati avvistati numerosi rapaci in migrazione. Si tratta soprattutto di Falchi pecchiaioli ed in minor numero del ben più raro Falco di Palude. Forse le insolite condizioni metereologiche che si sono registrate in questa stagione, hanno comportato un aumentato dei contingenti migratori che in genere sorvolano, in assoluta tranquillità, la penisola iberica.  Con l’aumentare degli uccelli rapaci che sono transitati, si è altresì registrato un aumento del fenomeno del bracconaggio, sempre presente nei  luoghi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati