GEAPRESS – Sono arrivati anche a Ravenna. Cacciatori con richiami acustici (mezzo vietato dalla legge) costituito da un telefono cellulare di nuova generazione. Le Guardie del WWF li avevano scoperti quest’anno a Brescia (vedi articolo GeaPress) ed ora la Forestale li ha rinvenuti proprio nel corso di un’operazione mirata al contrasto dell’esercizio della caccia con l’ausilio di richiami acustici.

Si aspettavano di trovare i “soliti” richiami a funzionamento meccanico o elettromeccanico, ed invece gli Agenti del reparto di Ravenna e Casalborsetti hanno fermato due ravennati forniti di telefonino cellulare con inserite apposite riproduzioni canore di fauna selvatica; nel caso specifico anatidi. Accertato l’effettivo uso come richiamo la Forestale ha provveduto a denunciare alla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Ravenna le due persone sorprese nell’attività di caccia illegale. I due avevano già abbattuto sei anatre selvatiche che sono state poste sotto sequestro assieme al telefonino e a due fucili calibro 12.

Nei prossimi giorni la Forestale proseguirà i controlli per verificare e sanzionare eventuali ulteriori casi di illegalità. Ogni abuso può essere segnalato al numero delle emergenze 1515. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).