GEAPRESS – L’Assessore Provinciale Stefano Bolognini è intervenuto in merito ai recenti controlli effettuati dalle Guardie volontarie del WWF di Milano, sottolienando l’importanza della collaborazione con il volontariato. In tale contesto, secondo Bolognini, si rileva come il WWF sia “sempre in prima linea su questo fronte, spendendo il proprio tempo per la tutela degli animali“.

L’intervento dell’Assessore alla Polizia Provinciale Bolognini, prende spunto dal recente operato dalle Guardie del WWF con la collaborazione della stessa Polizia Provinciale ai danni di due cacciatori provenienti della provincia di Brescia (vedi articolo GeaPress) sorpresi in atto di bracconaggio a Settimo Milanese. Stavano cacciando con l’ausilio di richiami elettroacustici telecomandati e l’abbattimento di 37 uccellini appartenenti alla fauna protetta. In particolare venti pispole, quattro fanelli, otto fringuelli, e ancora alcuni esemplari di passera mattugia, pettirosso, allodola, peppola, migliarino di palude.

Per l’Assessore Bolognini, inoltre, questo intervento avvenuto con la stessa collaborazione della Polizia Provinciale, “dimostra la grande sensibilità della Provincia di Milano nei confronti della difesa del patrimonio faunistico“.

La Polizia Provinciale, nel corso dell’intervento richiamato ora dall’Assessore Bolognini, ha provveduto al sequestro delle armi e dei richiami acustici illegali e denunciato all’Autorità Giudiziaria i responsabili degli illeciti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati