cardellino san valentino
GEAPRESS – Consueta domenica all’insegna dell’illegalità nel mercato degli uccellatori di Ballarò. Ieri mattina, comunica la LIPU di Palermo, i venditori abusivi hanno festeggiato ai danni della fauna selvatica, facendo affari in occasione di San Valentino.

I “prigionieri” di Ballarò erano cardellini, verzellini, fanelli ed altri fringillidi catturati illegalmente e venduti liberamente in piazza. Un regalo veramente “originale” per la propria amata!

Ma tanto si sa – commenta la LIPU di Palermo – che per San Valentino non ci sono controlli, tutto è lecito! E allora vai con le vendite! L’”amore” che hanno gli uccellatori per il business dei cardellini non glielo toglie nessuno, soprattutto per San Valentino! E’ risaputo, infatti, che molti uccellatori riescono a campare con la sola vendita illegale di avifauna protetta”.

Un centinaio i fringillidi esposti ieri nella piazza di Ballarò; tre gli appostamenti con una quindicina di venditori in tutto. Presenti anche ibridi e avifauna domestica. Non è mancata la consueta postazione per la vendita di conigli. Solo la pioggia ha diminuito in parte l’esposizione dei fringillidi.

L’ultimo intervento delle Forze di Polizia risale addirittura all’8 novembre scorso. Sempre secondo la LIPU in quella occasione il Corpo Forestale dichiarò di voler continuare, assieme alle altre Forze dell’Ordine, la lotta contro questo tipo di bracconaggio. “Chiediamo dunque di mantenere il l’impegno per le prossime domeniche. La nostra richiesta, estesa a tutti gli enti preposti, è sempre quella di effettuare interventi periodici e mirati, che non si limitino al solo sequestro dei volatili, ma con un ottica più ampia, volta ad eliminare tale fenomeno. Rinnoviamo anche l’appello ai cittadini di NON comprare alcun tipo di animale in vendita nei mercati rionali”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati