GEAPRESS – Intervento della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato, stamani a Palermo. Presso la casa di un persona munita di regolare porto d’armi uso caccia, sarebbero stati rinvenuti centinaia di animali impagliati. Si tratterebbe soprattutto di uccelli rapaci. Secondo indiscrezioni pervenute a GeaPress potrebbero essere state trovate anche specie molto rare. Parrebbe pure Aquile del Bonelli, Grifoni e Aquile reali.

L’intervento di oggi scaturirebbe da un controllo avvenuto ieri, nel porto di Palermo. La Guardia di Finanza avrebbe notato la consegna di alcuni pacchi scaricati dalla nave proveniente da Civitavecchia. All’interno numerosi uccelli rapaci impagliati. Il soggetto che stava prelevando era lo stesso della perquisizione di oggi. Dovrebbe trattarsi di un professionista noto in città, forse un odontotecnico.

Gli animali parrebbero privi della necessaria documentazione e pertanto illegalmente detenuti. Secondo indiscrezioni pervenute non è escluso che la vicenda possa ricollegarsi ad altro sequestro di migliaia di animali impagliati avvenuto lo scorso novembre sempre a Palermo (vedi articolo GeaPress). Di fatto venne rinvenuto un vero e proprio laboratorio di tassidermia nelle disponibilità di un operaio AMIA in pensione ed ex Guardia venatoria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati