gomme tagliate
GEAPRESS – E’ accaduto sabato 31 ottobre nei pressi di Via Sacchette a Cervarese S. Croce (PD). Le Guardie Zoofile dell’ENPA di Padova, di ritorno da un servizio di vigilanza venatoria, hanno trovato le gomme della propria autovettura perforate lateralmente dalla lama di un coltello.

Le Guardie, però, non si sono fatte intimorire e già nella stessa giornata hanno provveduto a nuovi controlli mentre la locale sezione LIPU i cui attivisti, autotassandosi, si sono offerti di coprire le spese di sostituzione dei pneumatici. Per l’ENPA si è trattato di un incoraggiamento deciso a non mollare e ad andare avanti.

Pochi dubbi nell’individuare la categoria di persone che potrebbe essersi resa responsabile dell’atto vandalico. Per Michele Favaron, responsabile ENPA, si tratterebbe dei bracconieri che infestano la fascia pedecollinare dei Colli Euganei. “Questi atti da codardi – ha dichiarato Favaron – non fanno altro che onorare il lavoro delle Guardie Zoofile dell’ENPA e confermarci che siamo sulla buona strada. Non ci fermeranno perché il nostro debito con gli animali e con l’ambiente è più forte di qualsiasi intimidazione”. I ringraziamenti sono per la LIPU che ha provveduto alla copertura delle spese.
Nel frattempo non si ferma l’attività delle Guardie Zoofile dell’ENPA Padova che nella stessa giornata hanno provveduto a denunciare con l’accusa di maltrattamento di animale un soggetto che si sarebbe servito un’allodola mutilata e con anello identificativo contraffatto. L’allodola era detenuta in una gabbietta di centimetri 20x15x20; serviva per attirare altre allodole a portata di fucile, riuscendo così ad ucciderne ben 12.

L’uccello usato come “richiamo vivo” è stato sequestrato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati