cardellini carabinieri empa
GEAPRESS – Ancora un Blitz contro l’uccellagione. E’ quello portato a termine nella giornata odierna dai Carabinieri Compagnia di Napoli “Nucleo Operativo di Poggioreale” in collaborazione con le Guardie Zoofile dell’ E.M.P.A. (Ente Mediterraneo Protezione Animali).

Una persona è stata denunciata con l’accusa di avere detenuto numerose  specie protette di uccelli, tra cui Cardellini, e Lucherini. Nel corso del controllo  le Guardie Zoofile notavano inoltre come alcuni cardellini risultavano imbracati con dello spago alle ali. Si tratta dei cosiddetti “incamiciati” e la loro funzione è quella di venire utilizzati come richiami per attirare altri simili.

L’ EMPA evidenzia come l’utilizzo di questi animali come specie da cattura è una vera è propria barberia nei loro confronti,  in quanto costretti a atti innaturali per la loro specie. Alcuni vengono addirittura accecati in modo da indurli alla pazzia e al canto sfrenato. La cattura di questi animali  è assolutamente vietata dalla legge visto che trattasi di Patrimonio Indisponibile dello Stato. Purtroppo quella dell’uccellagione è una pratica molto redditizia  e per questo molto diffusa.

Gli animali risultati non idonei alla liberazione sono stati portati all’Ospedale Veterinario ex Frullone di Napoli,  per la riabilitazione e la successiva rimessa in libertà.  Tutti gli altri sono già tornati in natura.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati