collare elettrico
GEAPRESS –    Intervento delle Guardie ANPANA di Napoli per un caso molto simile a quanto occorso pochi giorni addietro in provincia di Perugia. Come già noto, in quest’ultimo episodio, il Corpo Forestale dello Stato aveva denunciato un cacciatore sorpreso ad usare collari per i cani, con scossa elettrica.

A finire denunciato, in un centro abitato a nord del capoluogo campano, è ora  un secondo cacciatore le cui condizioni di detenzione del proprio cane, erano divenuti  oggetto di segnalazione fatta pervenire all’ANPANA.

Le Guardie Ecozoofile dell’associazione disponevano così una verifica della segnalazione. Dai primi rilievi effettuati, si è rilevato come il collare era di quelli con elettrodi in grado di provocare scosse elettriche a comando. Rintracciato il proprietario, si è così proceduto al sequestro del cane dopo aver rimosso il collare.

Il soggetto è stato deferito all’Autorità Giudiziaria con l’accusa di maltrattamento di animali. Il cane, invece, è stato trasportato presso un veterinario per le cure necessarie.

Nonostante il nostro impegno continuo in un territorio difficile da controllare – commentano le Guardie dell’Anpana Sez. Territoriale di Napoli – sarebbe opportuno vietare la vendita di questi collari e inasprire le pene nei confronti di chi maltratta gli animali”.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati