GEAPRESS – Se un Comune decide di interdire nel proprio territorio la circolazione stradale per proteggere dall’inquinamento i cittadini, da oggi non potrà non tenere conto della “ importante attività quale quella venatoria”.

Il virgolettato rappresenta il pensiero del Presidente della Commissione Caccia e Pesca della Regione Piemonte Gian Luca Vignale (Pdl) e di chi gli ha approvato l’emendamento. Il Consiglio Regionale piemontese ha infatti deciso, peraltro in sede di bilancio, di approvare la proposta Vignale che consentirà, previa esibizione del tesserino di caccia, di circolare in barba alle disposizioni anti inquinamento.

Alla stregua di un’ambulanza in piena emergenza o di un’ autobotte dei Vigili del Fuoco che corre a spegnere un incendio, in Piemonte si potranno evitare i divieti di circolazione anti inquinamento emanati dai Comuni, se si deve andare a sparare degli animali.(GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).