GEAPRESS – E’ stato abbattuto il canile abusivo di Parabiago (MI) oggetto lo scorso marzo di un intervento congiunto dei Carabinieri della locale Stazione, del Servizio Interprovinciale Tutela Animali diretto dall’Ingegnere Francesco Faragò e del personale Medico veterinario nominato ausiliario di PG (vedi articolo GeaPress).

Nei luoghi furono rinvenuti decine di cani da caccia ed alcuni cuccioli provenienti anche dall’est Europa. Un intervento opportuno, ancorché oltre alle violazioni in materia edilizia, venne rilevato come il canile abusivo fosse privo di adeguate protezioni dal freddo e dalle intemperie. Locali fatiscenti ed ammalorati, più i 33 cani da caccia.

Nei giorni successivi al sequestro il Comune di Parabiago (MI), quale Autorità competente per le violazioni edilizie, provvedeva ad informare dell’avvenuto sequestro amministrativo. Poi, il quattordici marzo, la comunicazione al Servizio Interprovinciale Tutela Animali, Nucleo Operativo di Varese, circa il fatto che al proprietario dei luoghi era stata elevata una sanzione di 1000 euro.

I successivi accertamenti eseguiti dai tecnici comunali confermavano inoltre l’assenza del permesso di costruire. La fatiscente struttura, dopo essere stata opportunamente sgomberata, è stata ora demolita.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati