falco pellegrino 2
GEAPRESS – Conferenza stampa indetta nella giornata di oggi da Birdlife Malta dopo l’ennesimo caso di bracconaggio in danno a specie protette.

A finire ucciso nei pressi di Imqabba, è stato un Falco pellegrino. Nei giorni scorsi, invece, erano state impallinate cicogne ed altri animali tutelati sia dalla norma nazionale che dalle convenzioni europee. Birdlife Malta ha già più volte sollecitato il Governo a prendere una posizione decisa contro il bracconaggio chiudendo anticipatamente la stagione di caccia autunnale. Purtroppo ogni appello è caduto nel vuoto.

Malta detiene un numero molto elevato di cacciatori che si accompagna purtroppo a continui atti di bracconaggio. Già nel passato il Governo era stato costretto ad intervenire chiudendo la stagione di caccia. Un Gheppio, in particolare, era caduto insanguinato all’interno del giardino scolastico, lasciando esterrefatti studenti ed insegnanti. Molto importate era stato il risalto dato dalla stampa.

Questa volta, però, le cose sembrano andare in maniera diversa.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati