cartucce
GEAPRESS – Intervento degli uomini del Comando Stazione Forestale di Leonessa (RI), nel corso del servizio di controllo del territorio, con particolare riferimento alla tutela ambientale, ma anche rivolgendo l’attenzione a situazioni legate al particolare momento che stiamo vivendo (terrorismo internazionale).

In tale contesto veniva notato un fuoristrada parcheggiato in una zona non molto distante dall’abitato di Leonessa. Gli Agenti si avvicinavano alla vettura per verificarne le caratteristiche, considerato che era subito apparso come un veicolo “non noto”. Da una ricognizione, venivano scorte diverse munizioni da caccia.

I Forestali si attivavano prontamente per risalire al proprietario del veicolo e per avere notizie sullo stesso. Dopo un certo lasso di tempo giungeva il proprietario del fuoristrada, originario e residente nella limitrofa Provincia di Terni, che in merito alla munizioni rilevate all’interno del veicolo, forniva delle giustificazioni che non convincevano gli Agenti del Corpo Forestale: Si provvedeva così alla perquisizione del mezzo, rinvenendo oltre 230 cartucce per fucili da caccia di calibro diverso e caricate con munizionamento: “spezzato”, a “palla” e “palletoni” , alcune sparse nell’autoveicolo, altre inserite nelle classiche cartucciere.

Il munizionamento veniva posto sotto sequestro, mentre al carico del titolare delle stesse, risultato in possesso di regolare licenza di caccia, scattava il deferimento alla Procura della Repubblica di Rieti, ipotizzando il reato di omessa custodia di munizionamento.

Ulteriori accertamenti di carattere amministrativo venivano condotti presso l’abitazione del cacciatore.

L’Attività di controllo del territorio, con particolare riferimento alle aree collinari e montane, è uno degli obiettivi del Corpo Forestale dello Stato al fine di garantire la tutela ambientale, ma anche per elevare gli standard di sicurezza a favore dei cittadini e delle Istituzioni.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati