fucili sequestrati
GEAPRESS – Un intervento maturato a seguito dei controlli svolti nei giorni scorsi sulla repressione del bracconaggio nel territorio dell’aquilano. Stamani, il NIPAF del Corpo forestale dello Stato – Comando Provinciale CFS di L’Aquila e dai Comandi Stazione di Barisciano e Fontecchio – ha così provveduto al sequestro di 17 fucili e carabine nonché decine di munizioni.

Il tutto è avvenuto nelle abitazioni di sei persone coinvolte negli accertamenti sull’attività di caccia esercitata in violazione della normativa di settore. Agli stessi è stata ritirata anche la licenza di porto di fucile.

Il sequestro, informa la Forestale, si è reso necessario al fine di togliere dalla disponibilità dei soggetti armi e munizioni che, seppure regolarmente detenute potevano, secondo gli inquirenti, essere utilizzate in maniera pericolosa.

I proprietari delle armi dovranno ora attendere i provvedimenti della Prefettura e Questura. La Forestale non esclude a questo proposito che per i sei soggetti potrebbe scatte il divieto di detenzione di armi con eventuale conseguente confisca delle stesse. Identico discorso per la licenza di porto di fucile che rappresenta un titolo idoneo all’acquisto di armi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati