tordo
GEAPRESS – Il bracconiere ragazzino che, ad avviso delle Guardie ENPA, non doveva avere più di 14-15 anni.

Il ragazzo è stato osservato ieri pomeriggio e, ad avviso delle Guardie, doveva avere in mano un fucile semiautomatico. Sorpreso alle spalle, si è poi accovacciato riuscendo a scappare.

Una situazione sicuramente grave che mette in evidenza come fenomi illegali, come quello del bracconaggio, tendono ancora a diffondersi coinvolgendo le nuove generazioni. Fatti che continuano ad essere documentati in diversi punti d’Italia. Dalle vallate del bresciano, fino al mercato degli uccellatori di Ballarò, a Palermo.

Proprio nei giorni scorsi le Guardie ENPA di Ischia, avevano lanciato un nuovo allarme per l’isola mostrando quello che veniva descritto un esempio di chi divenuto protagonista dei numerosi spari che “fin dalle prime luci dell’alba sconquassano l’armonia della natura”. La principale ed ambita “preda”, sarebbe il tordo (specie cacciabile) uccello in migrazione poco più grande di una cartuccia o di un accendino. Non più di 20/22 cm per il quale l’ENPA, evita di aggiungere ogni commento.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati