trappola volpe
GEAPRESS – E’ caccia al trappolatore di Guildford, nell’Inghilterra sud orientale. Ormai da alcuni giorni, infatti, vengono rinvenute trappole del tipo tagliola con volpi orrendemente ferite.

Il primo animale (nella foto) è stato addormentato poco prima di Natale. Secondo la Wildlife Aid Foundation, che ha diffusa la fotografia, non vi erano più speranze e le sofferenze patite  dalla volpe erano diventate insopportabili. La particolarità di questi ritrovamenti è quella di avvenire in area urbana.

Lo scorso due gennaio un’altre segnalazione. Una seconda volpe orrendamente ferita da una tagliola.

Gli animalisti, preoccupati dal ripetersi dei ritrovamenti, hanno ora diffuso un appello: bisogna stare attenti ai propri animali e nel caso di fauna selvatica avvisare subito le autorità.  Ad essere presi di mira sarebbero volpi e conigli. La Fondazione ha però evidenziato il pericolo che tali trappole potrebbero costituire per la popolazione ed i bambini in particolare.

Questi strumenti di caccia sono banditi dalla legge inglese fin dal 1958.

Purtroppo anche in Italia sono ancora utilizzati diversi tipi di trappole, nonostante il divieto di legge. Tagliole, archetti, sep, reti per uccellagione,  tanto per citarni alcuni, fino ad arrivare alle esche esplodenti ed ai fucili-tubo artigianali piazzati nei camminamenti soliti della fauna.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati