GEAPRESS – Se va in porto per la Sicilia sarebbe la prima volta. Contrariamente a molte altre specie, il fenicottero può nidificare anche nei mesi di ottobre e novembre. Il bellissimo uccello acquatico color rosa, sta tentando di nidificare nei pantani della Sicilia sud orientale. In questi luoghi, grazie al ricorso al TAR contro il calendario venatorio della Regione Sicilia, per la prima volta la caccia è sospesa. Una tranquillità vigilata, grazie ai controlli antibracconaggio degli ornitologi della LIPU e di EBN Italia, associazione per la diffusione del birdwatching.

I bellissimi uccelli stanno tentando di nidificare all’interno del sistema delle zone umide dei pantani Cuba e Longarini, a cavallo delle province di Siracusa e Ragusa. Finora, in Sicilia, solo tentativi sporadici di nidificazione, mai conclusi.

Un segno incontrovertibile – ha dichiarato Nino Provenza, delegato LIPU della Sicilia – di come l’assenza dell’attività venatoria sia l’unica strada che permetta di realizzare appieno il potenziale naturalistico della zona“.

Un segnale positivo al quale ha fatto seguito un generale aumento dell’avifauna e di alcune specie particolarmente significative, quali la Moretta tabaccata.

Purtroppo, da indiscrezioni apprese da GeaPress, presso l’Assessorato Agricoltura e Foreste della Regione Siciliana si starebbe alacremente lavorando al fine di permettere un escamotage legale all’apertura dell’attività venatoria. Questo proprio nei pantani della Sicilia sud orientale, ovvero nelle aree dove il fenicottero sta tentando quella che potrebbe essere la prima nidificazione siciliana. E dire che il fenicottero è considerato una specie con “stato di conservazione sfavorevole“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati