GEAPRESS – Il Corpo Forestale dello Stato, Comando Stazione di Calice Ligure (SV), congiuntamente alla Polizia Municipale di Finale Ligure (SV) si era recato a Perti Alto, nell’entroterra di Finale, per un caso di abusivismo edilizio. Una immobile realizzato aumentando considerevolmente la superficie utile contravvenendo, perciò, a quanto autorizzato. Durante il sopralluogo veniva però rilevato un altro eccesso.

All’interno di un magazzino alto circa un metro e sessanta centimetri, completamente privo di luce esterna e senza ricambio d’aria (l’unica apertura era la porta d’ingresso), venivano rinvenuti 17 uccellini, tra Tordi e Merli. Gli animali erano tutti legalmente detenuti, in piccole gabbie singole, e provvisti di anello inamovibile. Le condizioni igieniche erano pessime.  I poveri uccellini servivano da richiami vivi per il proprietario, un cacciatore con regolare licenza. Dopo il sopralluogo dei Veterinari dell’ASL 2 di Savona si procedeva così al sequestro degli stessi e alla segnalazione all’Autorità Giudiziaria. La Procura della Repubblica di Savona ha già autorizzato il sequestro dell’immobile. Gli animali sono stati affidati allo stesso cacciatore, sebbene dovrà ottemperare alle prescrizioni veterinarie.

Lo stesso è stato denunciato (oltre che per le violazioni della normativa edilizia e tutela delle bellezze naturali) anche per il reato di cui all’art. 727 del Codice Penale per le inidonee condizioni di detenzione. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).