GEAPRESS – Al cacciatore di Veceia (SO), con regolare possesso di porto d’armi per uso caccia, la Polizia di Sondrio ha rinvenuto un arsenale. Nel corso della perquisizione domiciliare è stata trovata una pistola “Beretta” calibro 7,65 con la matricola abrasa, una carabina “Thompson” con la canna modificata per aumentare la capacità offensiva e numerosi silenziatori.

Inoltre mirini di precisione montati sia sul fucile che sulle pistole e numerose munizioni. Vi erano poi altre armi, sebbene denunciate. Per queste ultime, considerata la rilevanza di quanto scoperto, è stato disposto il ritiro in via cautelare. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di detenzione abusiva ed alterazione di armi.

Ad intervenire la Squadra Volanti della Questura di Sondrio. Secondo la Polizia le armi sarebbero state destinate proprio all’uso venatorio. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).