ibis natura viva
GEAPRESS – “Gli organi vitali di Luna sono stati miracolosamente mancati dal colpo di fucile del bracconiere, che invece ha provocato una frattura completa al terzo prossimale della tibia, immediatamente immobilizzata per evitare altri traumi”. A riferire sullo stato di salute del quinto Ibis eremita impallinato in Italia dagli inizia di settembre, è il dott. Camillo Sandri, veterinario e direttore tecnico del Parco Natura Viva di Bussolengo (VR).

Era stato lo stesso dott. Sandri, assieme a Linda Nowack, membro dello staff a terra del Waldrappteam che segue la migrazione via gps, ad occuparsi del recupero dell’Ibis in un campo aperto a dieci chilometri dal Parco Natura Viva di Bussolengo, unico partner italiano del progetto LIFE+ “Reason for hope” per la reintroduzione dell’ibis eremita.

“Luna”, questo il nome della femmina di Ibis, è stata trasferita d’urgenza nella stessa clinica di Bolzano in cui si trova anche Thor, ibis già colpito a fucilate il 5 ottobre scorso in provincia di Grosseto. Luna verrà sottoposta ad intervento chirurgico già nelle prime ore di questa mattina. “Ci vorranno alcuni mesi di degenza e di immobilità totale – spiega il dott. Sandri – ma speriamo in buone probabilità che la prossima primavera Luna possa riunirsi al gruppo che migra verso l’Austria per la stagione mite”.

Luna e Thor, che condivideranno una degenza forzata, sono gli unici due ibis ancora in vita dei 5 esemplari colpiti negli ultimi 70 giorni. Gli altri tre sono morti. La migrazione autunnale non è ancora terminata, poichè due esemplari già in Toscana devono ancora riunirsi al gruppo di Orbetello. Ma l’attuale bilancio è già gravissimo: è stato abbattuto il 25% degli ibis eremita impegnati nella migrazione autunnale dalle aree di riproduzione a nord delle Alpi verso l’area di svernamento in Toscana.

Sale così a cinque il numero di Ibis eremita impallinati durante la migrazione autunnale di quest’anno su un totale di 17 partiti verso l’Italia, a conferma, spiega il Parco Natura Viva, di un indiscusso primato degli episodi di bracconaggio in questa stagione venatoria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati