GEAPRESS – Nuova denuncia di un uccellatore campano in provincia di Frosinone. Questa volta ad essere fermato è un 57enne originario di Mugnano di Napoli (NA) già noto alle Forze dell’Ordine. I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della locale Compagnia, lo hanno individuato nei pressi dell’aeroporto militare intento a catturare cardellini. Nel corso della perquisizione veicolare venivano così rinvenute due gabbiette in legno contenenti dodici cardellini, un coltello a serramanico, una tronchese, la rete per uccellagione e materiale digitale atto a riprodurre il verso del fringillide protetto dalla legge.

L’uccellatore è stato proposto per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio, mentre tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro. Il soggetto è stato denunciato per il porto abusivo d’arma, oltre che per il reato di uccellagione e maltrattamento di animali.

Si tratta in realtà dell’ennesimo fermo di uccellatori di origine campana, in genere napoletani ma anche casertani e salernitani, che operano regolarmente fuori regione. Uccellatori originari del napoletano sono stati infatti fermati anche in Toscana e Puglia, ma sono soprattutto le province meridionali laziali, oltre che quelle lucane e calabresi, ad essere interessate dal fenomeno. In Campania, tali catture, alimentano un lucroso commercio in alcuni casi in mano a persone organicamente inserite in associazioni camorriste.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati